hosting

Velocità e prestazioni del sito

La velocità è uno degli aspetti più importanti del tuo sito perché i tuoi visitatori si aspettano un’esperienza veloce e fluida. In questa guida parleremo di ciò che contribuisce alla velocità del tuo sito, degli strumenti che puoi usare per misurarla e delle informazioni fornite da questi strumenti. Inoltre, considereremo un esempio di miglioramento della velocità per un sito reale. 

Questo articolo si concentra principalmente sui siti creati con un piano WordPress.com Business o eCommerce, su cui è possibile installare plugin e temi personalizzati, il fattore che influisce di più sul lento caricamento di un sito. 

Sommario

Siti con piano Gratuito, Personale e Premium

I fattori che più contribuiscono al rallentamento dei tempi di caricamento di un sito sono i plugin e i temi di terze parti, che non possono essere installati sui siti che usano un piano diverso da quello Business ed eCommerce.

I plugin non possono essere installati su un piano Gratuito, Personale o Premium. Con questi piani, infatti, possono essere utilizzati solo temi integrati, sviluppati in accordo con i più alti standard, in modo da non influire sulla velocità di un sito web. Per garantire il caricamento rapido in tutto il mondo, sul back-end vengono eseguiti più livelli di caching e ottimizzazione. 

Con questi piani, bisogna solo stare attenti a non creare pagine e articoli con centinaia di immagini non ottimizzate, che contribuiscono necessariamente al rallentamento dei tempi di caricamento del sito. Se è necessario inserire molte immagini su una pagina o su un articolo, segui la nostra guida di supporto per l’ottimizzazione delle immagini.


↑ Indice dei contenuti ↑

Strumenti per misurare la velocità del sito

Sul web puoi trovare diversi strumenti per misurare la velocità del tuo sito, come:

Gli strumenti automatizzati per le prestazioni dei siti ti forniscono raccomandazioni generali. Sono utili per identificare alcune delle migliori prassi e opportunità per aumentare la velocità del tuo sito, ma spesso non tengono conto di piattaforme software specifiche, come WordPress.com, o di ciò che serve per assicurare il corretto funzionamento del tuo sito.

Ad esempio, Google PageSpeed Insights consiglia spesso di rimuovere JavaScript e CSS che bloccano il rendering. Tuttavia, questa modifica non influisce molto sulla velocità del tuo sito, ma impedisce al sito di essere visualizzato e funzionare correttamente.

Ad esempio, anche uno dei siti di Google ha un punteggio piuttosto basso:

https://developers.google.com/speed/pagespeed/insights/?url=fonts.google.com

Questo non significa che il sito “non sia buono”. Ma non supera il rigido controllo degli strumenti per la misurazione automatizzata delle prestazioni.


↑ Indice dei contenuti ↑

Migliora le prestazioni del tuo sito

Idealmente, il tuo sito dovrebbe caricarsi il più rapidamente possibile. Perché questo sia possibile, devi bilanciare le funzionalità necessarie per eseguire il tuo sito al meglio con la velocità che è effettivamente possibile raggiungere. 

In media, il caricamento di un sito può richiedere fino a 4-5 secondi, ma ci sono fattori che possono influire su questo dato. Ad esempio: 

Plugin installati

I tempi di caricamento di un sito con un numero eccessivo di plugin può essere più lungo rispetto a quelli di un sito che ha una quantità ragionevole di plugin. Questo accade semplicemente perché il sito elabora più codice per caricare la pagina.

Anche se alcuni plugin potrebbero sembrarti necessari, se le prestazioni del tuo sito calano, è una buona idea riconsiderare quali siano davvero indispensabili. 

Come regola generale, è bene usare meno plugin possibili. Non è necessario installare queste categorie di plugin sul tuo sito WordPress.com:

  • Sicurezza e SSL
  • Backup
  • Caching
  • Velocità e ottimizzazione del sito
  • Gestione di database
  • Staging
  • Protezione antispam
  • Ripristino del sito

Tutte queste funzioni sono gestite dai piani WordPress.com Business o eCommerce. Se installati, questi plugin potrebbero interferire con le funzionalità di performance integrate. Dai un’occhiata all’elenco completo dei plugin non compatibili.


Script di terze parti

Anche lo streaming di video e i widget di servizi come YouTube, Vimeo, Soundcloud, TripAdvisor, Google AdSense, Twitter e Facebook possono influire sui tempi di caricamento. Questo perché queste parti del tuo sito/contenuto vengono da una fonte esterna e, per caricarsi completamente, il tuo sito deve attendere il caricamento del servizio.

Sebbene in questo caso ci sia un rallentamento dei tempi di caricamento, si tratta di un rallentamento lieve. I ritardi più evidenti si verificano sulle pagine che contengono una grande quantità di materiale incorporato.


Ottimizzazione delle immagini

Le immagini che non sono ottimizzate prima di essere inserite sul tuo sito possono influire negativamente sulla velocità di caricamento, perché i file di grandi dimensioni richiedono tempi di caricamento più lunghi.

Tuttavia, è possibile ottimizzare le immagini prima di inserirle nelle tue pagine o articoli. Leggi questa guida per accelerare il caricamento delle immagini sul tuo sito.


Temi

Il tema scelto determina il layout e il design del tuo sito. I piani Business ed eCommerce ti permettono di caricare qualsiasi tema, non solo quelli della nostra vetrina di temi WordPress.com. Questo ti dà la possibilità di scegliere tra migliaia di temi disponibili, ma tieni presente che alcuni potrebbero essere stati sviluppati senza pensare alla velocità di caricamento.

Prima di scegliere un tema, puoi leggere recensioni, il numero di installazioni attive, l’ultimo aggiornamento e la compatibilità. Questi sono tutti aspetti da considerare prima di selezionare un tema per il tuo sito.

Temi visivamente fantastici potrebbero avere tempi di caricamento da incubo, se sono sovraccarichi di funzionalità superflue. È importante essere cauti. Scegli un tema con le funzionalità di cui hai bisogno, evitando quelli con miriadi di opzioni inutili.


Settore 

Anche il settore in cui operi può influenzare le prestazioni e i tempi di caricamento del tuo sito. Storicamente, i siti web del settore automobilistico, turistico, commerciale e di intrattenimento tendono ad avere tempi di caricamento più lunghi, perché sono solitamente di grandi dimensioni e contengono moltissime risorse (media, stili e script) da caricare.

↑ Indice dei contenuti ↑

Test delle prestazioni del sito | GTmetrix

Per misurare la velocità del tuo sito con GTmetrix, visita https://gtmetrix.com/, inserisci l’URL nella barra e fai clic su Test your site.

Al termine dell’analisi, potrai vedere i punteggi PageSpeed e YSlow del tuo sito:

Velocità del sito su GTmetrix

Sotto Page Details, Fully loaded time è il tempo di caricamento in secondi del tuo sito. Se un sito impiega 1-3 secondi per caricarsi completamente, può essere considerato veloce. 

Per ulteriori informazioni sugli strumenti PageSpeed e YSlow utilizzati da GTmetrix, consulta la documentazione ufficiale.

Un sito di base WordPress.com creato con un piano Business e dotato di plugin personalizzati integrati e un tema predefinito viene caricato in circa 1 secondo.

Total Page Size è la dimensione totale della pagina, incluse tutte le immagini, i video, gli script e altri file. Una pagina di piccole dimensioni sarà caricata più velocemente.

Lo stesso vale per il numero di richieste sulla pagina. Il numero di richieste sono i diversi file da caricare per visualizzare completamente il sito. Più il numero è basso, più veloce il caricamento del sito.

La maggior parte delle richieste di pagine HTTP provengono da plugin diversi. Ogni plugin aggiunge un po’ di peso al sito. Elimina i plugin che non usi.

Questi dati offrono una panoramica del tuo sito, ma non ti forniscono informazioni dettagliate per determinare cosa richiede più tempo per caricarsi e cosa può essere ottimizzato. Per saperne di più, fai clic sulla scheda Waterfall di GTmetrix.

Waterfall ti permette di vedere da dove vengono caricati i file, quanto sono grandi e quanto tempo impiegano a caricarsi. Per ordinare gli elementi caricati in base al tempo o alla dimensione, ad esempio, puoi fare clic sulle intestazioni delle colonne.

Su questa scheda puoi scoprire cosa sta rallentando il tuo sito. Se i file che lo rallentano provengono da un plugin personalizzato che non è strettamente necessario, disattivalo. Testa di nuovo il tuo sito per vedere come la disattivazione ha migliorato le prestazioni del sito.


Ci auguriamo che i suggerimenti, i trucchi e gli strumenti forniti in questa breve panoramica ti aiutino a ottimizzare il tuo sito. Se hai domande, contattaci.