Design

Upwork + WordPress.com

WordPress.com ha collaborato con Upwork per aiutarti a creare il sito dei tuoi sogni. Upwork è una rete leader di liberi professionisti, con numerosi specialisti di WordPress e CSS a tua disposizione.

Usa questo link di riferimento per ricevere offerte da liberi professionisti qualificati in grado di personalizzare il tuo sito e dargli l’aspetto che desideri.

Lavorare con un libero professionista di Upwork

Scrivere un incarico di lavoro

Dopo aver creato il tuo account Upwork, dovrai scrivere un incarico di lavoro per descrivere come desideri personalizzare il tuo sito. Quando scrivi l’articolo, consigliamo di aggiungere più dettagli possibile. In questo modo il tuo progetto sarà più semplice da capire e attirerai più candidati qualificati.

Ecco alcune delle domande che ti saranno poste quando scriverai l’incarico di lavoro, insieme alle risposte consigliate accanto a ciascuna domanda:

  • Quali servizi stai cercando? (Sviluppo web)
  • Quali competenze stai cercando? (WordPress, CSS)
  • Quanti liberi professionisti ti occorrono? (1)
  • Qual è l’esigenza del tuo progetto? (Una tantum o continuo)
  • Come preferisci pagare? (Tariffa oraria o prezzo fisso)
  • Qual è il tuo budget? (È possibile nascondere questa informazione ai liberi professionisti, ma Upwork la userà per aiutarti a trovare un candidato appropriato)
  • Livello di esperienza del libero professionista desiderato (base, intermedio, esperto)
  • Preferenze sul Paese di residenza del libero professionista (ovunque o solo USA)
  • In quale fase si trova il progetto? (Ho un’idea, ho dei progetti, ho le specifiche)
  • Descrivi il lavoro da fare

Se il lavoro è urgente, indicalo nell’incarico di lavoro in modo che i liberi professionisti possano provare a risponderti il più rapidamente possibile.

Se i liberi professionisti ti propongono la vendita di un nuovo sito, ti consigliamo di chiarire che ti serve aiuto con un sito su WordPress.com già esistente.

Hai bisogno di aiuto con l’incarico di lavoro? Ecco un incarico di esempio che puoi usare come modello:

Mi serve aiuto per aggiornare il mio sito WordPress.com.

L’indirizzo del sito WordPress.com è _____ e vorrei apportare alcune modifiche.

Ecco cosa vorrei modificare sul mio sito: _____

Questo sito è un esempio di cosa vorrei ottenere: _____

Vorrei che il lavoro venisse completato entro il giorno _____ e il mio budget massimo è di _____ EUR.

↑ Indice dei contenuti ↑

Selezione di un libero professionista

Dopo aver inviato l’incarico di lavoro, puoi aspettarti di essere contattato dai liberi professionisti interessati a lavorare con te.

Se pubblichi un incarico in un giorno feriale durante il regolare orario d’ufficio statunitense, solitamente inizierai a ricevere proposte da liberi professionisti qualificati entro poche ore.  Una volta ricevute le proposte, dovrai inviare messaggi ai candidati scelti, chiarire i requisiti del lavoro e concordare il prezzo. Se lo desideri, puoi anche sottoporli a un colloquio. I colloqui dal vivo sono fortemente consigliati ma non obbligatori.

Puoi scoprire di più sui passaggi consigliati per l’assunzione di un libero professionista tramite i video sul sito web di Upwork.

↑ Indice dei contenuti ↑

Pagamento

Puoi scegliere di assumere liberi professionisti su base oraria o a una tariffa fissa tramite il tuo account Upwork.com. Se scegli una tariffa fissa e cambi idea sul numero di modifiche da apportare, o se la complessità delle modifiche aumenta, il libero professionista aggiungerà un nuovo obiettivo al progetto con un prezzo aggiornato.

↑ Indice dei contenuti ↑

Sicurezza

Non comunicare mai a nessuno il nome utente e la password, nemmeno a un libero professionista di Upwork.

Se preferisci che il libero professionista di Upwork selezionato apporti le modifiche desiderate direttamente al sito, puoi invitarlo a diventare un utente sul tuo sito. Se non ha ancora un account WordPress.com, può crearne uno qui.

Tieni presente che un libero professionista dovrà avere il ruolo di amministratore per accedere all’utilità di personalizzazione o per gestire temi e plugin. Di conseguenza, una volta che il libero professionista di Upwork selezionato avrà terminato il suo lavoro, consigliamo di rimuoverlo come utente sul sito finché non avrai nuovamente bisogno di aiuto.

Consigliamo vivamente a tutti i proprietari di siti e ai liberi professionisti di Upwork di scegliere password complesse e abilitare l’autenticazione a due fattori sui propri account, per maggiore sicurezza.

FAQ su Upwork

Come trovo liberi professionisti di qualità su Upwork?

Consigliate di iniziare con un prezzo orario o fisso?

Consigliamo di iniziare con una tariffa oraria, dato che la portata delle modifiche potrebbe cambiare.

Upwork mi proteggerà dalle richieste di pagamento per lavori non desiderati?

Quanto potrebbe costare il mio progetto?

Il costo varia in base al livello di esperienza del libero professionista e alla natura del lavoro da svolgere. Solitamente, una tariffa comune è di 20-40 dollari all’ora, ma le tariffe variano molto sulla base di diversi fattori. Riuscirai a farti un’idea più precisa dei costi previsti del tuo progetto specificato comunicando con potenziali liberi professionisti con il tuo account Upwork.

Best practice di WordPress.com per la personalizzazione del sito

Se sei un libero professionista o un’agenzia che personalizza il sito di qualcun altro su WordPress.com, dovresti essere al corrente del fatto che alcuni piani WordPress.com consentono complesse modifiche del tema. Diamo un’occhiata alle best practice per i piani Premium e Business.

WordPress.com Premium è dotato di un editor CSS nell’utilità di personalizzazione, dove puoi sovrascrivere il CSS per cambiare l’aspetto di un tema e, in alcuni casi, il layout. Alcune cose da tenere a mente:

  • Sovrascrivi il CSS soltanto nell’editor, non copiare l’intero foglio di stile.
  • Evita di usare !important nel CSS personalizzato a meno che non sia necessario sostituire CSS incorporato o in altre circostanze particolari.

Oltre a quanto già menzionato, WordPress.com Business consente di installare plugin, temi personalizzati e persino temi di terze parti. Puoi anche creare temi figlio per apportare modifiche oltre CSS, ad esempio modifiche al file di modello HTML e funzioni personalizzate.

Alcune cose da tenere a mente con il piano Business:

  • Non modificare mai i file originali del tema, a meno che tu non stia usando un tema personalizzato, altrimenti perderai tutte le personalizzazioni ogni volta che l’autore del tema rilascerà un aggiornamento.
  • Se devi modificare i file PHP di un tema WordPress.com Premium, dovrai installare il plugin di un tema figlio, perché non vi forniamo accesso. Puoi scaricare un tema WordPress.com gratuito dalla pagina della vetrina.
  • Se ti occorrono solo modifiche CSS, non ti serve un tema figlio; sovrascrivi il CSS nel pannello CSS aggiuntivo dell’utilità di personalizzazione.
  • Se devi solo aggiungere una funzione, non ti occorre un tema figlio: usa invece un plugin per aggiungere snippet di codice, come questo. Questo metodo ti consente di aggiungere funzionalità extra al sito pur eliminando l’esigenza di avere un tema figlio e proteggendo al contempo la modifica da futuri aggiornamenti del tema.
  • Il primo plugin o tema di terze parti su un sito deve essere installato dal proprietario del sito. Successivamente, tutti gli amministratori potranno installare altri plugin. Se, per qualsiasi motivo, dovessi riscontrare dei problemi con un’installazione, contatta il supporto.

Indipendentemente dal piano, se apporti importanti modifiche a un tema tieni presente che potrebbe essere meglio iniziare con un tema preconfigurato più simile alle tue esigenze o assumere qualcuno per creare un tema personalizzato che corrisponda esattamente alla tua idea.